Cosa è L'inclinometro

L’inclinometro è uno strumento di misura che consente di monitorare e rilevare spostamenti del sottosuolo per poter mantenere sotto controllo fenomeni franosi o territori potenzialmente pericolosi in tal senso.
Attualmente il processo di misura è di tipo manuale e richiede necessariamente l’intervento dell’operatore per l’inserimento della sonda e le successive fasi di rilevamento.
Avendo alimentazione autonoma ed un canale di comunicazione remoto per lo scaricamento dati è possibile equipaggiare il sistema con altra strumentazione dedicata al rilievo ambientale (ad esempio pluviometri o anemometri).

image description

Il Problema delle Frane

Il dissesto idrogeologico, conseguente all’azione degli agenti atmosferici e in misura maggiore per l’azione dell’uomo, ha prodotto nel tempo un aumento, su scala mondiale, dei fenomeni franosi. Nella maggior parte dei casi si verifica la perdita di vite umane congiunta a danni di tipo strutturale (ponti, strade, costruzioni per uso civile). E’ quindi fondamentale riuscire a determinare gli spostamenti del sottosuolo che nel tempo possono tramutarsi in frane con gli effetti prima descritti.Attualmente il monitoraggio delle frane avviene utilizzando sistemi di misura manuali da parte di personale specializzato. Il processo di misura prevede l’esplorazione per tutta la lunghezza della perforazione. I dati raccolti vengono poi elaborati dagli enti competenti per determinare le eventuali variazioni del fenomeno franoso.La strumentazione attuale (manuale e semiautomatica) permette di effettuare misurazioni di tipo discreto (su un numero limitato di punti della perforazione) è quindi reale il rischio di non rilevare spostamenti alle quote dove non sono situati i sensori di misura. Le condizioni climatiche talvolta avverse e luoghi di difficile accesso rendono complicata l’esecuzione della misura manuale. In queste situazioni la frequenza delle misurazioni può non risultare adeguata ai fini dell’analisi dell’evoluzione del fenomeno franoso rendendo di fatto impossibile la costruzione di modelli previsionali.

image description

La Soluzione

Per risolvere queste criticità è stato sviluppato un sistema di misura completamente automatico in grado di operare anche in condizioni climatiche difficili e che non richiede il presidio di personale specializzato se non per la normale manutenzione.
Tutto il processo di misura è gestito autonomamente dalla macchina di misura.Il sistema SIA, potendo essere alimentato da fonti rinnovabili (energia solare, eolica), ne rende fattibile l’utilizzo in ambienti non serviti dalla rete di distribuzione elettrica (alta montagna).Le ridotte dimensioni e il peso contenuto contengono le spese necessarie per la messa in opera del sistema di misura. La frequenza della misurazione può essere stabilita a priori attraverso un apposito modulo di pianificazione presente a bordo macchina. Sarà il sistema ad occuparsi del processo di misura nei momenti definiti. I dati rilevati dalla misura sono archiviati nella memoria del sistema e possono essere scaricati in locale oppure da remoto per la post-elaborazione in qualsiasi momento si reputi necessario.
Tutti i parametri di funzionamento del sistema possono essere controllati e all’occorrenza variati da remoto senza la necessità di recarsi sul posto per operare le modifiche desiderate. Tutti questi aspetti fanno del SIA lo strumento ottimale per la misura e il controllo in tempo reale dei fenomeni franosi permettendone lo studio nell’ottica dello sviluppo di modelli di tipo previsionale e della prevenzione del rischio idrogeologico.

il nostro obiettivo è PREVENIRE l’evento franoso